Procedura pagamento avvisi

Sono tre le procedure per poter pagare gli avvisi di pagamento arrivati da Agenzia delle Entrate – Riscossioni. Innanzitutto avvisiamo l’utente che non si tratta di una morosità: il Consorzio di Bonifica d’Ogliastra ha individuato in Agenzia delle Entrata – Riscossioni il partner ideale per il pagamento dei ruoli in quanto permette di sfruttare varie tipologie di pagamento per il consorziato, attraverso la nuova piattaforma PagoPA.

Pagamento attraverso portale Agenzia delle Entrate – Riscossione (senza credenziali)

Se avete ricevuto l’avviso di pagamento, avrete a disposizione tutti i dati necessari. È sufficiente recarsi su questa pagina per poter inserire le informazioni necessarie e procedere con il pagamento. Scegliere tra i due moduli proposti: Bollettino/Modulo PagoPA o Cartelle e Avvisi di Pagamento.

Pagamento attraverso la propria pagina di Agenzia delle Entrate – Riscossione (richieste credenziali)

Se l’utente dispone dell’accesso alla propria pagina personale dell’Agenzia (attraverso SPID, CNS, PIN, ecc.), può accedere e nell’area e nella sezione Situazione debitoria – consulta e paga selezionare il proprio Codice Fiscale e premere su Da saldare.

Selezionare l’avviso da pagare mettendo la spunta e cliccare su Procedi, dopodiché Paga online. Scegliere il pagamento desiderato.

N.B.: Si avvisa l’utente che nel portale può trovare anche avvisi precedenti e mettersi in regola con i pagamenti passati.

Pagamento tramite sportello bancario e postale

È possibile pagare attraverso i sportelli della propria banca, se offerto come servizio, o attraverso gli uffici postali.

Cos’è e chi paga

Il contributo di bonifica costituisce la quota dovuta da ciascun consorziato ai fini della ripartizione delle spese sostenute dal Consorzio di Bonifica per la manutenzione e l’esercizio delle opere di propria competenza, nonché per il proprio funzionamento. I Consorzi di Bonifica quindi, per l’adempimento dei loro fini istituzionali (manutenzione ed esercizio degli impianti e delle opere), nonché per la copertura delle spese di funzionamento del Consorzio, hanno il potere d’imporre i contributi di Bonifica ai proprietari di beni immobili (terreni e fabbricati) che ricadono all’interno del Comprensorio di Bonifica, compresi lo Stato, le Regioni, le Province ed i Comuni per i beni di loro pertinenza (artt.10, 17 e 59 del R.D. n.215/1933 e art.860 c.c.).